Le stagionature

Le forme di Parmigiano Reggiano sono deposte nel magazzino di stagionatura su tavole di legno sorrette da una struttura in metallo detta "scalera": qui rimarranno a riposare per un periodo minimo di 12 mesi.

Si può parlare di Parmigiano Reggiano solo al compimento del 12° mese di stagionatura

Il magazzino è un ambiente con una temperatura di circa 18 gradi e un'umidità dell'82%; questi valori sono sempre monitorati dal nostro casaro!

Durante questo periodo la parte esterna si asciuga e si indurisce formando la crosta. Non vengono fatti trattamenti: la crosta è completamente edibile. La parte interna acquista la caratteristica struttura granulosa: a seconda del tempo complessivo di maturazione può diventare più o meno friabile.

Parmigiano Reggiano: gli stadi della stagionatura

Con tanta cura, passione e abilità dei nostri casari stagioniamo le nostre migliori forme di Parmigiano Reggiano per 12, 18, 24, 36 mesi e oltre.

Le diverse stagionature gli conferisco sapori diversi che lo rendono un formaggio versatile ed idoneo a molteplici impieghi gastronomici.

Forma di Parmigiano Reggiano stagionatura 12 mesi

Stagionato 12/14 mesi

La stagionatura minima affinchè si possa parlare di Parmigiano Reggiano sono 12 mesi.

La pasta è ancora tenera, il parmigiano è definito "nuovo" dagli esperti.

E' un formaggio ancora giovane, non ha ancora acquisito gli aromi che lo rendono unico e lo distinguono dagli altri formaggi a pasta dura, ideale a fine pasto!

Forma di Parmigiano Reggiano stagionatura 18/20 mesi

Stagionato 18 mesi

Ha al gusto una base lattica ben marcata, presenta una granulosità e una friabilità già apprezzabili.

La pasta è ancora morbida, si cominciano a sentire gli aromi che lo contraddistinguono.

Può essere gustato da solo, come aperitivo accompagnato da un calice di vino bianco oppure lo si può abbinare a verdure crude o a mostarde di frutta dal gusto leggermente piccante.

Forma di Parmigiano Reggiano stagionatura 24/26 mesi

Stagionato 24 mesi

Il Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi ha raggiunto il grado di maturazione ottimale per essere gustato in ogni preparazione.

La pasta è friabile e granulosa.

Possiede un equilibrio perfetto fra dolce e salato; altamente digeribile, può essere utilizzato in tutte le preparazioni gastronomiche e può essere gustato anche grattugiato sui primi piatti.

Forma di Parmigiano Reggiano stagionatura 36/38 mesi

Stagionato 36 mesi

Il Parmigiano Reggiano “stravecchio” è più asciutto, ancora più friabile e granuloso con un aroma intenso, perfetto per la grattugia e indicato agli intolleranti al lattosio.

Può essere gustato a scaglie, con miele o aceto balsamico.

E' molto digeribile per questo può essere consumato anche dai bambini più piccoli.

Registrazione nuovo account

Hai già un account?
Entra O Resetta la password