Polenta di Farina integrale di Mais con Ragù di Carne e Parmigiano Reggiano 12 e 36 mesi

list In: Ricette On:

Piatto tipico della tradizione contadina, ancora oggi la polenta resta molto apprezzata e ricercata per quel suo inconfondibile sapore di antica bontà, la sua convivialità e la sua inesauribile versatilità.

In questa ricetta la troviamo in abbinamento a due storici alleati: il ragù di carne (quello che ti vien voglia di farci “scarpetta” col pane mentre sta ancora cuocendo in pentola) e l’immancabile nota avvolgente del Parmigiano Reggiano DOP 36 del 4 Madonne Caseificio dell’Emilia, grattugiato fine e spolverizzato sopra al “mucchio goloso” come neve fresca che si posa su un manto erboso.

Preparazione della polenta

Per la polenta: fate bollire 2,5 litri di acqua e aggiungete un pizzico di sale. Unite 500 gr di farina di mais (quella integrale è più corposa e saporita) versandola a pioggia, mentre lentamente mescolate con una frusta. Fate bollire a fuoco lento per 45 minuti.

Preparazione del ragù

Per il ragù: 1 kg di carna macinata mista (maiale, manzo e vitello). Fate un trito di sedano, carota e cipolla e far soffriggere 5 minuti con olio EVO. Unite la carna macinata e rosolatela a fuoco lento. Unite la passata di pomodoro e fate bollire il tutto a fuoco lento per circa 3 ore, mescolando di tanto in tanto.

Assemblaggio

Stendete la polenta in una pirofila da forno. Copritela con un denso strato di ragù e completate l’opera con una abbondante spolverata di Parmigiano Reggiano DOP 36 mesi grattugiato. Mettete in forno pre-riscaldato a 200°C e lasciate cuocere per 30’.

Se vi avanza un po' di polenta non condita (poiché quella condita … fidatevi … non avanza mai!) potete riutilizzarla il giorno dopo, tagliata a listarelle e scaldata in forno o passata in padella con olio caldo, magari coprendola con qualche scaglia larga e sottile di Parmigiano Reggiano DOP di 12 mesi che, essendo meno stagionato quindi di pasta più morbida, si fonderà sopra alla polenta, formando una saporita crosticina dorata.

E se invece vi avanza un po' di ragù e, dopo averlo ben conservato in frigo per qualche giorno, dovesse perdere un po' della sua vivacità … rianimatelo con una abbondante manciata di Parmigiano Reggiano DOP 36 mesi, quello più saporito e intenso che riporta in auge tutte le sfumature del buono e, insieme al ragù, si sposa perfettamente, tra le altre cose, alle tagliatelle emiliane fatte in casa.

Un’infinita storia di gusto … to be continued …

Domenica Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Registrazione nuovo account

Hai già un account?
Entra O Resetta la password