Parmigiano Reggiano Prodotto di Montagna: tutte le stagionature

Ci sono 3 prodotti.

Visita le altre categorie

Il prodotto

Il nome

Il nome Parmigiano Reggiano Di Montagna o Parmigiano di Montagna che il consumatore può trovare in alcuni riferimenti non è corretto. La dicitura corretta di questa particolare tipologia di Parmigiano Reggiano DOP è Parmigiano Reggiano "Prodotto di Montagna", come stabilito inequivocabilmente dal disciplinare che vieta esplicitamente nomenclature diverse.   Vediamo che cosa significa Parmigiano Reggiano "Prodotto di Montagna", come riconoscerlo e quali sono le sue caratteristiche.

Come riconoscere il vero Prodotto di Montagna

Lo contraddistingue il bollino verde /dorato rilasciato dal Consorzio del Parmigiano Reggiano, questo bollino sancisce il fondamentale rispetto di alcune regole produttive che consentono di potersi fregiare della denominazione "Prodotto di Montagna".  

Quando il Parmigiano Reggiano DOP diventa Prodotto di Montagna

Come anticipato, Il Parmigiano Reggiano "Prodotto di Montagna" deve rispettare regole ben precise per appartenere alla sua denominazione. Quali regole? Ad esempio gli allevamenti , l’alimentazione delle vacche, gli stabilimenti dei caseifici e la stessa stagionatura devono provenire da zone di montagna, così come specificato nell'apposito disciplinare. Nel Progetto Qualità "Prodotto di Montagna" troveremo tutti i requisiti di appartenenza ed è possibile riassumerli in 5 punti:

  1. 1. Gli allevamenti;
  2. 2. L'alimentazione;
  3. 3. Gli stabilimenti;
  4. 4. La lavorazione;
  5. 5. La stagionatura.

1. Gli allevamenti

gli allevamenti dei produttori di latte destinato ad essere trasformato in formaggio atto a divenire ‘Parmigiano Reggiano prodotto di montagna’ sono ubicati all’interno delle zone di montagna.

2. L'alimentazione

Nell’alimentazione delle bovine da latte destinato ad essere trasformato in formaggio atto a divenire ‘Parmigiano Reggiano prodotto di montagna’, il 60% della materia secca, su base annuale, dell’alimentazione deve provenire da zone di montagna.

3. Gli stabilimenti

Gli stabilimenti dei caseifici produttori di formaggio atto a divenire ‘Parmigiano Reggiano prodotto di montagna’ sono ubicati all’interno delle zone di montagna.

4. La lavorazione

Ogni fase relativa al latte idoneo ai sensi dei punti precedenti alla trasformazione in formaggio atto a divenire ‘Parmigiano Reggiano prodotto di montagna’ (raccolta latte, introduzione in caseificio, riposo notturno nelle vasche, lavorazione in caldaia ed ogni altra fase ammessa dal disciplinare) avviene separatamente e autonomamente rispetto al latte non idoneo alla trasformazione in formaggio atto a divenire ‘Parmigiano Reggiano prodotto di montagna’, con annotazione sul ‘Registro di produzione’.

5. La stagionatura

La stagionatura minima (12 mesi) della forma di formaggio atto a divenire ‘Parmigiano Reggiano prodotto di montagna’ ha luogo in stabilimenti ubicati all’interno delle zone di montagna. Tutte queste regole aggiuntive, che definiscono il "prodotto di montagna", trovano piena giustificazione nella genuinità di un Parmigiano dal gusto unico.

 

Il Parmigiano Reggiano "Prodotto di Montagna" è più buono?

Il regolamento che disciplina la produzione di questa particolare tipologia di Parmigiano Reggiano DOP si chiama non a caso "Progetto qualità"; il "prodotto di montagna" è una menzione, per l'appunto, di qualità aggiuntiva volta a sostenere il "valore aggiunto" del formaggio prodotto in zone di montagna.  

Le stagionature

Come per le altre biodiversità, è possibile gustare differenti stagionature di Parmigiano Reggiano “Prodotto di Montagna”. Attualmente sul nostro e-shop sono disponibili:

Registrazione nuovo account

Hai già un account?
Entra O Resetta la password
{* *}