Parmigiano Reggiano DOP e funghi: il grande dilemma!

list In: Ricette Sopra:

“Metti il Parmigiano sui funghi!?!?” Quante volte ci siamo sentiti fare, o abbiamo fatto, questa domanda, magari accompagnandola con una malcelata espressione di incredulità o addirittura disgusto!

Per molte persone il binomio funghi e Parmigiano Reggiano resta ancora distante dalle loro abitudini alimentari

Tuttavia ci sono dati oggettivi che avallano la tesi contraria, ovvero che il Parmigiano Reggiano e i funghi non solo stanno bene insieme, ma creano anche un’unione praticamente perfetta.

Intervistando amici fungaioli e appassionati dei fornelli abbiamo scoperto che nell’analisi sensoriale dei funghi esiste la voce mite che descrive un sapore fungino, un po' dolciastro, di nocciola, erbaceo e, soprattutto, caseoso

Ma quali funghi stanno meglio col Parmigiano?

Abbiamo quindi indagato su quale tipo di fungo esprima al meglio quest’ultima caratteristica, a noi particolarmente vicina, e abbiamo scoperto che esiste una varietà di Russola*, commestibile e di prima scelta, chiamata Russola virescens* (anche nota come verdone o colombina verde), che proprio per questo suo sentore “di formaggio” viene spesso utilizzata in cucina per realizzare ricette di primi piatti con il Parmigiano Reggiano.

Ciò perché, seppur apparentemente diverso, il sapore deciso e penetrante dei funghi unito a quello avvolgente e strutturato del Parmigiano Reggiano trova una sua naturale completezza in numerose preparazioni culinarie. E dopo averle assaggiate, ci sentiamo di dire che l’unico limite alla loro combinazione resta solo il gusto personale che, come giusto che sia, ha sempre l’ultima parola su tutto ciò che mangiamo.

Una ricetta che abbina Parmigiano Reggiano e Funghi

Vi proponiamo una ricetta tradizionale della cucina emiliana, o potremmo dire italiana in generale, semplice da preparare. Se non vi abbiamo convinto con le parole, forse ci riusciremo coi … piatti!

Tagliatelle con funghi e crema di Parmigiano Reggiano DOP

INGREDIENTI (PER 4)

Preparazione dei funghi e della ricetta

  • Pulisci accuratamente i funghi seguendo il metodo che utilizzi di solito.
  • Tagliali a pezzi, non troppo piccoli.
  • In una padella larga versa un cucchiaio di olio e una noce di burro.
  • Quando il burro è sciolto, aggiungi 1 spicchio d’aglio e fallo dorare.
  • Rimuovi l’aglio e aggiungi i funghi, sfumandoli con vino bianco.
  • Quando i funghi avranno buttato fuori tutti i liquidi, aggiungi sale e pepe e cuoci a fuoco lento per 5 minuti.
  • Spegni e lascia riposare i funghi trifolati in padella.
  • Riempi una pentola con abbondante acqua salata e porta a bollore.
  • Aggiungi le tagliatelle e falle cuocere al dente, tenendo la cottura leggermente indietro rispetto al tempo previsto.
  • Con un cucchiaio per spaghetti, preleva le tagliatelle dall’acqua bollente, facendo prima sgocciolare, adagiale direttamente nella padella con i funghi.
  • Mescola il tutto delicatamente e amalgama bene.
  • Aggiungi la crema di Parmigiano Reggiano e continua a mescolare.
  • Impiatta e servi le tagliatelle ancora fumanti.
  • In ultimo, spolvera con Parmigiano Reggiano DOP 24 mesi grattugiato fine.

 *Classificazione e commestibilità dei funghi richiedono la certificazione di micologi esperti e degli enti sanitari competenti. Con la redazione di questo articolo, il 4 Madonne Caseificio dell’Emilia non si assume la responsabilità di informazioni errate né di utilizzi impropri o incauti che potrebbero arrecare danni derivanti da intossicazioni o avvelenamenti anche mortali. 

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password