Quali sono i formaggi italiani più venduti all'estero?

list In: Prodotti

L'Italia vanta una produzione casearia di eccellenza che non conosce confini. Nel corso dei decenni, i formaggi italiani, simbolo di una cultura e di una tradizione gastronomica secolare, si sono affermati anche ben oltre il territorio nazionale. Come riferito da Assolatte, l’associazione delle industrie lattiero casearie italiane, nel 2023 le esportazioni di prodotti lattiero-caseari italiani hanno raggiunto quasi 600.000 tonnellate, generando un valore di circa 5 miliardi di euro e registrando un incremento del volume del 5,7%. 

Nonostante l'andamento economico incerto, la mozzarella, in tutte le sue tipologie, formaggi freschi come burrata e mascarpone, e formaggi molto noti come Parmigiano Reggiano, Grana Padano e Gorgonzola continuano a conquistare i palati di tutto il mondo, generando un giro d'affari in costante crescita. Questa tendenza riflette una domanda sempre più alta per i prodotti caseari di eccellenza, resa possibile dalla qualità e dalla reputazione che i formaggi italiani godono sui mercati internazionali.

I formaggi italiani più richiesti nel mondo

I formaggi italiani, veri e propri ambasciatori del Made in Italy, continuano quindi a guadagnare terreno sui mercati di tutto il mondo. Ogni formaggio, con la sua storia e le sue peculiarità, contribuisce a diffondere l'eccellenza gastronomica italiana negli altri paesi. Che si tratti di un semplice aperitivo o di una ricetta più elaborata, i formaggi italiani sono sinonimo di qualità e tradizione. Ecco una panoramica di quelli più richiesti all'estero, insieme ad alcune delle caratteristiche che li rendono così irresistibili e amati.

Parmigiano Reggiano DOP

Tra i formaggi italiani più venduti all'estero spicca il Parmigiano Reggiano, conosciuto anche come "il Re dei formaggi". Si distingue per la sua consistenza granulosa e il sapore intenso e avvolgente. Il Parmigiano Reggiano, completamente privo di lattosio, è apprezzato in diverse stagionature e biodiversità, sia come ingrediente principale in ricette tradizionali o moderne, sia abbinato a vini e salumi pregiati, che grattugiato in abbondanza su piatti caldi o freddi a base di pasta, verdure o carne.

Mozzarella di Bufala Campana DOP

La Mozzarella di Bufala Campana rappresenta un altro fiore all'occhiello della produzione casearia italiana. Questo formaggio fresco, realizzato esclusivamente con latte di bufala, e celebre per la sua morbidezza e il gusto leggermente acidulo, viene utilizzato nella preparazione della pizza napoletana, di insalata Caprese e di altri piatti gourmet, come le lasagne e cannelloni al forno. Anno dopo anno, la Mozzarella di Bufala Campana continua a riscuotere un crescente successo internazionale.

Gorgonzola DOP

Il Gorgonzola, noto per il suo sapore deciso, la sua consistenza cremosa e il suo profumo pungente, è un altro protagonista delle esportazioni italiane, disponibile nelle varianti dolce e piccante. La sua incredibile versatilità lo rende adatto sia come formaggio da tavola, che come ingrediente per piatti ricercati.

Grana Padano DOP

ll Grana Padano è uno dei formaggi italiani più venduti all'estero. Con una storia che risale al Medioevo, questo formaggio a pasta dura è prodotto con latte vaccino e ha un sapore ricco e leggermente granuloso. La sua versatilità e il suo sapore avvolgente lo rendono un elemento imprescindibile nelle cucine di tutto il mondo.

Pecorino Romano DOP

Prodotto con latte di pecora, il Pecorino Romano si caratterizza per il gusto sapido e piccante. Con radici che risalgono all'epoca romana, questo formaggio ha trovato ampio spazio sul mercato internazionale, dove viene utilizzato grattugiato su preparazioni celebri come la pasta cacio e pepe e all’amatriciana. La sua capacità di arricchire i piatti con un sapore unico e originale, lo rende un ingrediente molto amato anche per la preparazione di ricette internazionali.

Provolone Valpadana DOP

Il Provolone, formaggio a pasta filata dal sapore dolce o piccante, è molto apprezzato nella cucina italiana e internazionale. Consumato fresco o stagionato, affettato o fuso, il Provolone è particolarmente amato per la sua elasticità e il gusto ricco.

Scopri qui altre informazioni sui formaggi a pasta dura italiani.

I paesi stranieri che apprezzano di più i formaggi italiani

L'export dei formaggi italiani è cruciale per lo sviluppo dell'industria casearia, come evidenziato in precedenza. Nel 2023, l'Unione Europea è stata una destinazione sicura per i formaggi italiani, con incrementi nelle esportazioni verso Germania, Spagna, Francia e paesi dell'Est Europa.

Fuori dall'Unione Europea, paesi come Cina, Emirati Arabi e Arabia Saudita hanno mostrato una crescente domanda per i formaggi italiani. La Cina ha superato il Canada diventando la quinta destinazione più importante per le esportazioni di formaggi italiani, dopo Regno Unito, Stati Uniti, Svizzera e Giappone.

Nel Regno Unito, Brexit e recessione economica hanno causato un rallentamento nelle importazioni di formaggi italiani, mentre negli Stati Uniti l'inflazione e la svalutazione del dollaro hanno contribuito a un calo della domanda. Nonostante ciò, i formaggi italiani mantengono la leadership nelle importazioni di Stati Uniti, Francia e Svizzera, confermando la loro eccellenza gastronomica globale.

I danni delle contraffazioni del Made in Italy alimentare

Il fenomeno della contraffazione alimentare rappresenta una seria minaccia per il Made in Italy. Secondo stime recenti di ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare), l'Italian sounding, fenomeno che mira a falsificare il Made in Italy, genera un enorme giro d'affari stimato in oltre 90 miliardi di euro. I formaggi italiani sono tra i prodotti più diffusi nei ristoranti all'estero, subito dopo il vino e prima di olio, pasta e salumi. I prodotti italiani certificati DOP e IGP sono frequentemente oggetto di contraffazione, così come per i locali come ristoranti, bar e pasticcerie che si presentano all'estero come italiani, ma non rispettano la qualità e l'autenticità del Made in Italy. Queste pratiche non solo danneggiano l'economia italiana, ma compromettono anche l'immagine di qualità associata ai prodotti autentici.

Italian sounding nel Parmigiano Reggiano

In questo articolo dedicato al fenomeno dell’Italian sounding, si evidenzia come il Parmigiano Reggiano, rispetto al cosiddetto “Parmesan”, riesca comunque a mantenere una robusta reputazione a livello globale. Ciò avviene soprattutto grazie all’attività del Consorzio del Parmigiano Reggiano, che contrasta assiduamente le pratiche di contraffazione, promuovendo consapevolezza e proteggendo l’originalità del Parmigiano Reggiano DOP nel mondo, attraverso azioni di vigilanza e programmi per l’educazione e l’informazione dei consumatori.

Come riconoscere un vero formaggio Made in Italy da un tentativo di contraffazione?

Ecco come riconoscere un vero formaggio Made in Italy da un prodotto contraffatto e di dubbia provenienza.

  • Rintracciabilità e certificazioni

Il primo indicatore di autenticità è la marchiatura, che deve essere conforme alla normativa europea e italiana. I veri formaggi italiani DOP, come il Parmigiano Reggiano, il Grana Padano, il Pecorino Romano e molti altri, devono riportare sulla crosta esterna tutti i marchi previsti dal Disciplinare di produzione relativi alla rintracciabilità, alla certificazione europea, all'origine geografica e ai controlli di qualità effettuati sulle forme. 

  • Consorzi di Tutela

I formaggi italiani autentici sono affiliati a consorzi di tutela che vigilano sulla qualità e proteggono l'originalità del prodotto. I consorzi sono garanzia di controllo e certificazione, e assicurano che ogni pezzo di formaggio sia il risultato di metodi di lavorazione tradizionali e ricavato con materia prima di alta qualità. 

  • Origine Geografica e Tradizione

La provenienza geografica è cruciale per identificare un formaggio italiano autentico. Ogni regione o zona ha i suoi formaggi tradizionali, prodotti secondo antiche ricette tramandate nel tempo. Conoscere a fondo l'origine del formaggio e la sua storia può aiutare a capire se si tratta di un prodotto genuino o di una semplice imitazione.

  • Aspetto, Consistenza e Aroma

Un formaggio autentico Made in Italy si riconosce anche dalle caratteristiche organolettiche. L'aspetto, la consistenza e l'aroma dovrebbero riflettere il tipo di formaggio e il territorio di provenienza. Ad esempio, come descritto in questo approfondimento su come riconoscere il vero Parmigiano Reggiano, crosta dura, colore dorato e un aroma intenso e complesso, sono caratteristiche che, tra le altre, denotano l’autenticità del Parmigiano Reggiano DOP. 

  • Prezzo e Punti Vendita

Anche il prezzo è un indicatore importante: i formaggi italiani hanno un costo superiore rispetto alle imitazioni a basso costo. Fare acquisti presso punti vendita affidabili e ben noti per la qualità dei loro prodotti può ridurre il rischio di acquistare un prodotto contraffatto. Molti caseifici, oggi, vendono all’estero anche mediante il loro e-shop diretto, garantendo la produzione e vendita di formaggi originali e 100% Made in Italy.

In conclusione, è fondamentale educare i consumatori e sensibilizzarli in merito alla qualità e all'origine dei formaggi italiani, in modo da contrastare efficacemente la contraffazione e preservare l'importante patrimonio alimentare del nostro Paese. 

Scegliere formaggi con certificazione DOP o IGP e sostenere l’attività dei consorzi di tutela, non solo assicura l'acquisto di prodotti di eccellenza, ma rappresenta anche un contributo concreto alla difesa e alla promozione della tradizione gastronomica italiana a livello globale, valorizzando così la storia e il territorio da cui questi formaggi provengono.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre